STORIA

classe III

anno scolastico 2017 - 2018

APPUNTAMENTI AL MUSEO DONINI

novembre 2017-febbraio 2018

100 DOMANDE PER 100 RISPOSTE

 

TUTTO EBBE INIZIO 15/14 MILIARDI DI ANNI FA...

Risultati immagini per big bang universo

Il Big Bang   2 minuti  41 secondi

La Teoria del Big Bang  3 minuti e 16 secondi

La nascita del Sistema Solare  4 minuti  29 secondi

Risultati immagini per big bang universo alla vita

Dal BIG BANG alla vita 4 minuti e 15 secondi

 L'avventura della Terra  1 minuto e 25 secondi                                                                           

LE ORIGINI DELLA VITA SULLA TERRA tutto ebbe inizio così (GeoGeo1) 3 minuti e 23 secondi

LA STORIA DELLA VITA 32 minuti e 45 secondi

LE PIANTE CONQUISTANO LA TERRAFERMA  circa 22 minuti

Omnia Junior - L'Origine Della Vita 10 minuti e 22 secondi

01 - L'origine Della Vita 23 minuti e 16 secondi
Risultati immagini per deriva continenti

 

Deriva dei Continenti    1 minuto 57 secondi

Deriva dei Continenti  (filmato SENZA AUDIO)  1 minuto 26 secondi

Pangea  1 minuto 19 secondi

Storia della Terra ed Evoluzione della Vita  6 minuti 37 secondi

Risultati immagini per ere geologiche
Le ere geologiche 10 minuti e 33 secondi

LE ERE GEOLOGICHE:
ARCAICA, PALEOZOICA, MESOZOICA,
CENOZOICA, NEOZOICA
3 minuti e 8 secondi
PARLIAMO DI... FOSSILI

I FOSSILI mappa 1 minuto e 43 sec
 
I fossili e la fossilizzazione 8 minuti

I FOSSILI  10 minuti 29 secondi

FOSSILI video didattico 4 minuti circa

Paleontologando:
l'AMBRA(3 di 3) ft. Zoosparkle - Scienze Naturali
17 minuti

IL FOSSIL-QUIZ 3minuti e 24 secondi
Risultati immagini per dinosauri estinzione




Omnia Junior - Dai pesci ai dinosauri 5 minuti e 38 secondi

    

RETTILI PREISTORICI

       

 VIDEO e non solo...

Gif 114

ENTRA NEL MONDO DEI DINOSAURI

Quando, come e dove vissero i dinosauri

Alla definizione di animali rettili (la parola dinosauro significa difatti "terribile lucertola"), dotati di una postura bipede o quadrupede e con una particolare conformazione del bacino, può essere aggiunto un ulteriore tassello, ossia quello che i dinosauri vissero da circa 228 milioni a 65 milioni di anni fa.

Ma come è stata ricavata tale datazione?

Be', è semplice: i fossili di dinosauro, siano essi orme o ossa si rinvengono solo in strati di roccia che comprendo questo intervallo di tempo compreso tra il Triassico superiore (228 milioni di anni fa) al Cretacico superiore (65 milioni di anni fa). Rocce più antiche o più recenti hanno restituito resti di altre straordinarie creature fossili ma non certo di dinosauri.

I resti scheletrici e le tracce (orme, uova e coproliti, cioè escrementi fossili) di dinosauri scoperti negli ultimi due secoli hanno aggiunto numerose nuove informazioni, talora cambiando radicalmente alcune delle teorie elaborate in precedenza.

Le ossa, essendo mineralizzate, hanno maggior possibilità di conservarsi allo stato fossile rispetto alle parti molli, come pelle, muscoli e organi interni. Questi ultimi si conservano solamente in condizioni particolarmente favorevoli (per esempio quando la carcassa di dinosauro viene seppellita molto rapidamente in un ambiente senza ossigeno), fornendo preziose indicazioni sulla loro anatomia e sulle loro abitudini.

Si pensi ad esempio al famosissimo dinosauro italiano Scipionyx samniticus, soprannominato “Ciro”, preservato nei sedimenti calcarei del Cretacico inferiore (113 milioni di anni fa) di Pietraroia (Benevento), conservato ora nel Museo di Paleontologia di Modena. L’eccezionale stato di conservazione dei tessuti molli e degli organi interni e i resti dell’ultimo pasto nell’intestino (piccoli vertebrati e insetti) ha consentito agli studiosi di ottenere prove dirette sulle sue abitudini alimentari. Prove dirette sulla dieta dei dinosauri possono provenire anche dai resti fossili dei loro escrementi (COPROLITI). Possono contenere al loro interno resti di vegetali o di animali di cui il dinosauro si nutriva. La morfologia dei denti e delle mandibole costituiscono invece una prova indiretta per conoscere la dieta dei dinosauri. Denti appuntiti o seghettati come la “lama di un coltello” sono indizi certi di una dieta carnivora, mentre denti piatti e senza particolari seghettature fanno ipotizzare dinosauri a dieta vegetariana.

In alcuni casi all’interno degli scheletri dei dinosauri, nel punto dove doveva collocarsi lo stomaco, sono state osservati accumuli di ciottoli più o meno tondeggianti e lucidi. Questi ciottoli venivano inghiottiti dai dinosauri e utilizzate, al pari di alcuni animali erbivori viventi, per tritare il cibo mediante il loro sfregamento.

Altre tracce tangibili della vita dei dinosauri sono state tratte dalle numerose scoperte di uova e nidi di dinosauro, effettuate a partire dal secolo scorso in Cina, Stati Uniti, Argentina e Spagna. Oltre a dettagliate informazioni sugli embrioni, sono state così ricostruite le modalità di preparazione dei nidi, per certi versi molto simili a quella degli uccelli attuali.

Ma quali ambienti prediligevano i dinosauri? E come è possibile risalire a questi ambienti?

L’era dei dinosauri, non fu caratterizzata soltanto da ecosistemi con piante e animali decisamente diversi da quelli attuali, ma anche da una distribuzione di terre emerse, oceani e mari alquanto diversa rispetto a quella attuale. Aree occupate da mari e oceani sono oggi emerse e viceversa. Le tracce di questi antichi ambienti, ormai scomparsi sono custodite nei sedimenti che si depositavano al loro interno e che dopo essersi piegati e sollevati (orogenesi) sono andati a costituire l’ossatura delle attuali montagne.

Dallo studio delle rocce da cui provengono i dinosauri, si possono trarre indizi importanti sugli antichi ambienti in cui vissero i dinosauri e sulle loro condizioni climatiche. I dinosauri furono essenzialmente animali terrestri, hanno abitato cioè una grande varietà di ambienti continentali, il che equivale a dire che i loro resti sono stati scoperti in rocce che testimoniano la passata esistenza di fiumi, deserti, delta o laghi.

 

Risultati immagini per dinosauri estinzione

Ecco la versione "definitiva" sulla scomparsa dei dinosauri

 

 

Entra nell' ERA CENOZOICA e NEOZOICA

 

 

L'evoluzione dell'uomo: laboratorio

Esplora, osserva, impara, mettiti alla prova. Bello!

 

<< ... E' il tentativo di riprodurre attraverso gli esperimenti, nelle condizioni materiali più vicine possibili a quelle antiche, strumenti, oggetti, edifici e di riprodurre anche le circostanze nelle quali gli stessi beni si sono degradati o distrutti [...] Non si tratta tuttavia di un gioco. Tali esperimenti sono essenziali per comprendere lo sforzo dell'uomo primitivo alla ricerca della sopravvivenza, nel suo impatto con l'ambiente e nelle sue esigenze di trasformare tale ambiente. La realizzazione del più modesto degli utensili costa fatica, tempo, ingegno... >>. E' la definizione di Archeologia Sperimentale fornita da John Coles, che scrisse un libro su questo argomento edito da Longanesi, nel 1973.
Questa premessa serve ad illustrare www.archeologiasperimentale.it, una sorta di laboratorio di archeologia sperimentale, in cui i partecipanti diventano protagonisti e non spettatori passivi nell'apprendere la Preistoria, quindi estremamente adatta all'approccio dei bambini di scuola primaria allo studio della storia.

DEVOLVE ME

ORIGINE DELLA VITA ED EVOLUZIONE
(Ufotto Leprotto)