Chi sono

 

Home
Chi sono
Opere
Scuola
Passioni
Scrivimi
Fatto da...
Guestbook
Giochi per imparare

 

Sono nata a Modena e ho sempre vissuto nella periferia della città, in un quartiere tranquillo che consentiva ai bambini di gironzolare liberi senza mettere in ansia i genitori.

Dopo gli studi magistrali, ho conseguito la specializzazione polivalente per l'insegnamento ai bambini portatori di handicap all'Istituto "Francesco Cavazza" di  Bologna. In contemporanea ho dato sia il concorso per l'abilitazione all'insegnamento per la scuola dell'infanzia sia quello relativo alla scuola elementare. Avendoli vinti entrambi, ho deciso di accettare il ruolo nella scuola primaria.

Mi sono sposata molto giovane e con mio marito Stefano ho trascorso i primi sei anni tra il lavoro e i viaggi: Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Tunisia, California, Seychelles, Santo Domingo, Maldive....

Nel 1996 mio marito ed io abbiamo deciso di trasferirci in prossimità di Fiorano Modenese, Comune nel quale entrambi lavoriamo. Fortunatamente abbiamo trovato casa a Torre delle Oche, una piccolissima frazione di Maranello (patria della Ferrari) proprio adiacente alla Riserva Naturale delle Salse di Nirano.

Nel gennaio del 1998 è nato Luca, un bel bimbo sano e vispo che non mi ha fatto chiudere occhio né di notte né di giorno per ben tre anni. Proprio in quegli anni ho scritto il mio primo racconto lungo, un testo rivolto però a un pubblico adulto (prevalentemente genitori).

Quando la situazione sembrava essersi stabilizzata, a maggio 2001 è nato Andrea: il Gian Burrasca della famiglia.

Clicca sui disegni per ingrandirli.

La mia famiglia (secondo Luca) - settembre 2007

La mia famiglia (secondo Andrea) - settembre 2007

 

Il lavoro e la famiglia mi tengono molto occupata, ma riesco ugualmente a ritagliarmi un paio d'ore la settimana da dedicare a me e alla mia grande passione: la danza etnica.

Il periodo migliore dell'anno, durante il quale posso davvero rilassarmi e fare ciò che più mi piace (leggere, ballare e creare), è l'estate. Spesso ottengo anche la collaborazione dei miei figli, coi quali do sfogo al mio innato spirito artistico con attacchi d'arte che mi gratificano un sacco: disegno fiori con i gessi e paesaggi spaziali con le bombolette spray, realizzo quadretti con la sabbia colorata e riempio bottigliette di sale dalle varie sfumature; modello la pasta salata e cucino "Didò"  per far giocare tutti, grandi e piccini; utilizzo conchiglie e materiali di recupero per fabbricare soprammobili, giocattoli e altro ancora; la carta velina, crespa, vellutina... non mancano mai d'ispirarmi sempre nuove creazioni (modellismo, origami...) e ogni cosa va bene per farmi frullare qualche idea nuova e originale.

Nell'estate 2005 ho inoltre riscoperto un mio vecchio interesse: la scrittura! Così ho ripreso a scrivere (questa volta "sul serio", come dice il mio primogenito) e nel 2006 sono riuscita ad ottenere la pubblicazione del mio primo libro: "Il Clan dei Sabbins".

Nel 2011 si è poi aperto un altro capitolo: la Zumba. Attualmente pratico questa forma di ginnastica coreografica con un gruppo di persone altamente motivate e confesso che, nonostante la fatica, mi diverto un sacco. Certo, "prendere" dappertutto è piuttosto duro, ma le grandi soddisfazioni che ho quotidianamente mi danno l'energia e l'entusiasmo per proseguire  e  crescere.

 

Home | Chi sono | Opere | Scuola | Passioni | Scrivimi | Fatto da... | Guestbook | Giochi per imparare

Ultimo aggiornamento: 21-03-17