FILASTROCCHE - POESIE - CANZONCINE PER IMPARARE

clicca sul titolo per leggere il testo e su  per ascoltarlo

 

FLI FLAI

AN DAN TIKE TAN

SARDINA INA INA

ORAZIO COCLITE

GALOP GALOP

L'APE ADA

ERNESTO L'ELEFANTE

L'ISTRICE IVANO

L'OCA ONDINA

UGO L'UCCELLINO

SOCU BACI VIRA

IL PIOPPO

LE STAGIONI

LE DITA DELLA MANO

OHIBò OHIBò

ATTE KATTE NUA

ARCOBALENO  RAP

 DIETRO AL MURO

SERENO

 

VENTO FRESCO

AUTUNNO
ZUCCA PELATA

33 TRENTINI

BA BE BI BO BU
FILASTROCCA BALLERINA
APELLE
PASSA PAPERINO
IL MILLEPIEDI
ZIGO ZAGO

 (boogie boogie)

A ZIGO ZAGO

OBABALUUBA 

 

CANZONI PER IMPARARE

SE CI CREDI ANCHE TU


IL MOSTRO DELLA LAVAGNA

LA CANZONE DEL CORAGGIO

LE VOCALI

AEIOU

LA SETTIMANA DI RE BALLONZOLO

IL FIORELLINO INFELICE

IL TOPO CON GLI OCCHIALI 

Gif 01
LE AVVENTURE DI PINOCCHIO

Speciale Gif animate Babbo Natale

EH OH EH

È NATALE

 

LE CONSONANTI GIRA LA VOCALE

Un arcobaleno
di colori

Il ballo del

qua qua

 

Risultati immagini per estate

Risultati immagini per autunno

Risultati immagini per inverno




MP-MB



SCIVOLO SCENDENDO LA MONTAGNA


KARAOKE


SCIOGLILINGUA


FAMIGLIA CONIGLIO

 


IL SUONO DELLA GN



DOPPIE


ACQUERELLO ACQUATICO

 

L’APE  ADA

L’APE  ADA  SAI  DOV’è

SU  NELL’ARIA  SAI  PERCHè

L'APE  ALLEGRA  SE  NE  VA 

VOLA VOLA  SUI  LILLà.  

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

ERNESTO L’ELEFANTE

ECCO ERNESTO L’ELEFANTE, 

LA PROBOSCIDE MANCANTE, 

SI DISPERA E NON FA NIENTE 

PER TROVARLA PRONTAMENTE.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

L’ISTRICE IVANO

L’ISTRICE IVANO 

CAMMINA PIAN PIANO.

ARRIVA AL TORRENTE

ASSAI SORRIDENTE.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

L’OCA ONDINA

L’OCA ONDINA CON L’OMBRELLO

FA UN BEL TUFFO NEL RUSCELLO.

VEDE UN ORSO MOGIO MOGIO

CHE HA PERDUTO L'OROLOGIO.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

UGO L’UCCELLINO

UGO L’UCCELLINO

DALLA SERA AL MATTINO

VUOL GIOCARE A NASCONDINO,

MA è ancora piccolino,

UGO L’UCCELLINO.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

I L   P I O P P O

DOLCE PIOPPO, DOLCE PIOPPO,

SEI DIVENTATO D'ORO.

IERI ERI VERDE,

UN VERDE CARICO D'UCCELLI.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

LE STAGIONI

AUTUNNO-INVERNO-PRIMAVERA-ESTATE

AUTUMN-WINTER-SPRING-SUMMER

 

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

FLI FLAI

FLI / FLI FLAI / FLI FLAI FLO / VISTA

CUMMANA CUMMANA CUMMANA DE VISTA

OH NO NO NO DE VISTA

MINNI MINNI ESTA MINNI ESTA MINNI OH

OH NO NO NO DE VISTA

CUMMA TELE VISTA SE LA GHERRA NO

OH NO NO NO DE VISTA

FLI / FLI FLAI / FLI FLAI FLO / VISTA

Ãtorna su all'elenco dei titoli

FILASTROCCA BALLERINA

FILASTROCCA BALLERINA

COL TOPO E LA GALLINA

LA MUCCA DANZA

SOPRA AL TUO SOFÀ.

MA SE QUESTA STORIA

NON TI PIACE

PUOI TU STESSO RACCONTAR

QUEL CHE TI VA.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

ARCOBALENO RAP

TUTTO ORMAI È PRONTO PER FESTEGGIARE

FAI UN INCHINO PER INIZIARE

STRINGI POI LA MANO AL TUO COMPAGNO

UNA GIRAVOLTA E UN MOVIMENTO STRANO.

RIT. CON L'ARCOBALENO COLORATO

IL DIVERTIMENTO È ASSICURATO

ROSSO

ARANCIO

GIALLO

VERDE

BLU

INDACO

VIOLETTO

NON MANCARE TU!

GIALLO È IL LIMONE CHE SALUTA IL SOLE

VERDE COME L'ERBA CHE CREA STUPORE

BLU È LA NOTTE, MENTRE ROSSO IL TRAMONTO

QUESTO ARCOBALENO È IL PIÙ BELLO DEL MONDO.

RIT.

L' ARANCIO DELLA ZUCCA DI HALLOWEEN

VIOLA COME L'UVA DEL CONTADIN

INDACO È IL COLORE CHE PIACE A ME

CANTAR L'ARCOBALENO: OH CHE GIOIA È!

RIT.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

LE DITA DELLA MANO

 POLLICE CADE NEL POZZO.

INDICE LO TIRA SU.

MEDIO LO ASCIUGA TUTTO.

MEDIO GLI PREPARA LA PAPPA

MIGNOLO, CHE È IL PIÙ PICCINO, SE LA MANGIA TUTTA.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

IL PICCOLO NAVIGLIO

C'era una volta un piccolo naviglio.

C'era una volta un piccolo naviglio.

C'era una volta un piccolo naviglio

che non sapeva non sapeva navigar!

E dopo 1 2 3 4 5 6 7 settimane

E dopo 1 2 3 4 5 6 7 settimane

E dopo 1 2 3 4 5 6 7 settimane

il piccolo naviglio imparò a navigar!

Ãtorna su all'elenco dei titoli

DIETRO AL MURO

DIETRO AL MURO DI UN CONVENTO

UUUUU OOOOO

C'È LA TOMBA DI UN FANTASMA

UUUUU OOOOO

CHE DI NOTTE ESCE SEMPRE

UUUUU OOOOO

E LA STREGA CHE LO VEDE GRIDA:

AAAAAA

Ãtorna su all'elenco dei titoli

ATTE KATTE NUA

ATTE KATTE NUA

ATTE KATTE NUA

EMI SADEMI SADOLA MI SA DI

Ãtorna su all'elenco dei titoli

SARDINA INA INA

SARDINA INA INA

CUCCUDRILLULLA'

FA CRI CRI CRI

FA CRA CRA CRA

SARDINA INA INA

CUCCUDRILLULLA'

E IL GIOCO FINIRA'

AH AH

Ãtorna su all'elenco dei titoli

ORAZIO COCLITE

QUANDO ORAZIO COCLITE

PRECIPITO' DAL PONTE

SI FECE UN BEL BERNOCCOLO

NEL MEZZO DELLA FRONTE

BUM SPLASH GLU GLU GLU GLU

BUM SPLASH GLU GLU GLU GLU

Ãtorna su all'elenco dei titoli

GALOP GALOP

GALOP GALOP

GALOP GALOP

IL CAVALLO VA

GALOP GALOP

GALOP GALOP

CHISSA' DOVE ANDRA'?

Ãtorna su all'elenco dei titoli

AN DAN TIKE TAN

AN DAN TIKE TAN

SE ME COMPA RE

ALE LAKE PUMETE

BIIS

(SCHIOCCARE 2 VOLTE LE  DITA INSIEME ALLA LINGUA)

Ãtorna su all'elenco dei titoli

APELLE

APELLE

FIGLIO DI APOLLO

FECE UNA PALLA

 DI PELLE DI POLLO;

TUTTI I PESCI

VENNERO A GALLA

PER VEDERE LA PALLA

DI PELLE DI POLLO

FATTA DA APELLE

FIGLIO DI APOLLO.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

PASSA PAPERINO
 
PASSA PAPERINO
CON LA PIPA IN BOCCA
GUAI A CHI GLIELA TOCCA.
GLIEL'HAI TOCCATA PRECISAMENTE TU.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

IL MILLEPIEDI

Il millepiedi disse:

<<Che mal ai piedi ho!

Scoprire a quale piede

chissà come farò: boh?!>>

Ãtorna su all'elenco dei titoli

SERENO

Se oggi non è sereno

domani seren sarà

e se non sarà sereno

si rasserenerà.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

VENTO FRESCO

Vento fresco, vento di montagna

vento che soffia dentro la mia tana

vento che viene, vento che va...

Ãtorna su all'elenco dei titoli

AUTUNNO

 

SOTTO IL CASTAGNO SPICCA UN FUNGHETTO

OH, OH, OH, COL SUO ROSSO TETTO.

UN UCCELLINO GLI VA VICINO

OH, OH, OH, E POI GLI FA L’INCHINO.

SALVE, FUNGHETTO, COME SEI BELLO

OH, OH, OH, COL TUO GRAN CAPPELLO.

DUNQUE L’AUTUNNO è ARRIVATO

OH, OH, OH, TUTTO è COLORATO.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

ZUCCA PELATA

ZUCCA PELATA HA FATTO I TORTELLI

E  NON  NE  DÀ  AI  SUOI  FRATELLI

I SUOI FRATELLI FAN LA FRITTATA

E NON DAN NIENTE A ZUCCA PELATA.

TRENTATRÉ TRENTINI

TRENTATRÉ TRENTINI ENTRARONO A TRENTO,

 

TUTTI E TRENTATRÉ TROTTERELLANDO.

 

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

FILASTROCCA IMPERTINENTE

Filastrocca impertinente

chi sta zitto non dice niente,

chi sta fermo non cammina

chi si allontana non s'avvicina.

Chi si siede non sta ritto

chi va storto non va dritto

e chi non parte, in verità

in nessun luogo arriverà.

 

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

SE CI CREDI ANCHE TU

IN QUESTO MONDO CEROTTO ROTTO
CHE FA FATICA A CRESCERE
MI SENTO TANTO COME UN BISCOTTO
LASCIATO TROPPO DENTRO AL THE.
E CERCO UN PO' DI ARCOBALENO
PER SPAZZARE IL GRIGIO VIA DAL CIELO
UNA BOCCATA DI SERENO
COME ANTIDOTO AL VELENO CHE VEDO.

PERCHÉ LO SAI IO CREDO CHE
ANCHE I BAMBINI COME ME
POSSONO DARE UN GRANDE AIUTO
A CHI È INCIAMPATO, CADUTO GIÙ.
BASTA UN PICCOLO MESSAGGIO
DI SPERANZA E DI CORAGGIO
PER RIDARE UN VOLTO UMANO
A QUESTO MONDO FRAGILE.


E ALLORA SU, SU, SU 
LE NOSTRE MANI VOLTE VERSO IL CIELO
FINO A STACCARSI DAL TERRENO, FINO AL BLU.
E ANCORA SU, SU, SU
DOVE ANCHE L'ODIO DIVENTA AMORE
E IN OGNI CUORE C'È SEMPRE UN FIORE
SE CI CREDI ANCHE TU.

E ALLORA SU, SU, SU 
LE NOSTRE MANI VOLTE VERSO IL CIELO
COME AEROPLANI IN PARALLELO FINO AL BLU.
E ANCORA SU, SU, SU
DOVE ANCHE L'ODIO DIVENTA AMORE
E IN OGNI CUORE C'È SEMPRE UN FIORE
SE CI CREDI ANCHE TU.
E ALLORA SU, SU, SU 
LE NOSTRE MANI VOLTE VERSO IL CIELO
FINO A STACCARSI DAL TERRENO, FINO AL BLU.
E ANCORA SU, SU, SU
DOVE ANCHE L'ODIO DIVENTA AMORE
E IN OGNI CUORE C'È SEMPRE UN FIORE
SE CI CREDI ANCHE TU.

SE CI CREDI 
SE CI CREDI 
SE CI CREDI ANCHE TU. (2 VOLTE)

 

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

IL MOSTRO DELLA LAVAGNA

(Milena Mazzini 2010)

QUI NELLA SCUOLA, ESISTE UN MOSTRO

CHE SI NASCONDE SEMPRE NELLO STESSO POSTO,

SE MI AVVICINO, UN PO’ SI LAGNA,

PERCHÉ LUI È IL MOSTRO DELLA LAVAGNA.

OH CHE PAURA, LÀ NON CI ENTRO

DI ANDARE A SCUOLA IO NO, NON SON CONTENTO

RIMANGO A CASA, A FARE IL BRAVO

MA SE NON STUDIO POI DIVENTO UN SOMARO …

ECCO, ADESSO, SAPETE CHE FACCIO,

VADO ARMATO DI MOLTO CORAGGIO

E SE PAURA ANCORA IO AVRÒ

DI CERTO IO COSÌ LA VINCERÒ …

PRENDO UN GESSETTO

CHE STA NEL CASSETTO,

SCRIVO PAROLE

D’AMORE E D’AFFETTO,

E L’AMICIZIA DI TUTTA LA CLASSE

INSIEME AI MIEI COMPAGNI GLI OFFRIRÒ.

RIT.: QUESTO È IL MOSTRO DELLA LAVAGNA

        CHE BALZA FUORI E VIENE VERSO ME

        IO LO GUARDO, GLI TENDO UNA MANO:

        SEMPRE INSIEME RESTEREMO IO E TE!

COSÌ D'ALLORA, TUTTI I BAMBINI

CHE VANNO A SCUOLA NON HANNO PIÙ PAURA,

OR SON FELICI, OH CHE ALLEGRIA,

LO STRANO MOSTRO, FA LORO COMPAGNIA!

E OGNI GIORNO, CON LA MAESTRA

LE LEZIONI SEMBRANO UNA GRANDE FESTA

E L’IMPARARE CON DEGLI AMICI,

CREDETE A ME, RENDE TUTTI PIÙ FELICI.

A METÀ MATTINA NOI FACCIAMO MERENDA

INSIEME AL MOSTRO CHE PIÙ NON SPAVENTA,

GLI SBAGLI E GLI ERRORI DI ORTOGRAFIA

DALLA LAVAGNA SON SCAPPATI VIA...

NOI L’ALFABETO RECITIAMO A MEMORIA,

LUI NEL FRATTEMPO RIPETE LA STORIA,

E SE QUALCUNO FA UN PO’ IL BIRICHINO

PUOI STAR SICURO CHE C’È IL SUO ZAMPINO...

         RIT. 2 VOLTE

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

LA CANZONE DEL CORAGGIO

 

ECCOMI ORMAI SON QUI

CHE PAURA OGGIDÌ

QUESTA COSA CHE BRIVIDI!

 

C'È UNA FORZA DENTRO ME

CHE ACCOMPAGNA ANCHE TE

AMICIZIA È PROPRIO IL SUO NOME.

 

QUALCHE VOLTA C'È BISOGNO D'AIUTO

SONO TANTE LE DIFFICOLTÀ,

MA ALLA FINE ARRIVERÀ

QUELLA FORZA CHE CI UNIRÀ

CI UNIRÀ...

 

RIT.

TUTTI PER UNO, UNO PER TUTTI

LA VITA POI

È UN'AVVENTURA SE VUOI;

UNO PER TUTTI, TUTTI PER UNO

IL CORAGGIO DOV'È

CERCA DENTRO DI TE (2 VOLTE).

 

STARE ATTENTI, NON SBAGLIARE

È UNA COSA DA IMPARARE

CON IMPEGNO E VOLONTÀ.

 

SEMBRA QUASI UNA MAGIA

FARE IL PIENO DI ENERGIA

LA RICETTA ECCOLA QUA.

 

QUALCHE VOLTA C'È BISOGNO D'AIUTO

SONO TANTE LE DIFFICOLTÀ...

 

 

RIT.

TUTTI PER UNO, UNO PER TUTTI

LA VITA POI

È UN'AVVENTURA SE VUOI;

UNO PER TUTTI, TUTTI PER UNO

IL CORAGGIO DOV'È

CERCA DENTRO DI TE (2 VOLTE).

 

TUTTI PER UNO, UNO PER TUTTI

LA VITA È

È UN'AVVENTURA PERCHÉ;

UNO PER TUTTI, TUTTI PER UNO

IL CORAGGIO DOV'È

PROPRIO DENTRO DI TE!

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

IL FIORELLINO INFELICE

C'ERA UNA VOLTA IN UN PRATO

UN FIORELLINO APPENA NATO.

GUARDAVA TUTTI GLI ALTRI FIORI

ED ERA INVIDIOSO DEI LORO COLORI.

 

FIORELLINO COSA FAI?

NON SEI CONTENTO DEL COLORE CHE HAI?

MA PERCHÈ, PERCHÈ, PERCHÈ?

OGNUNO È BELLO COSÌ COM'È!

MA PERCHÉ PERCHÉ PERCHÉ

OGNUNO È BELLO COSÌ COM’È!

 

IL SUO BIANCO NON ACCETTAVA

E DI ESSERE DIVERSO DESIDERAVA.

E QUANDO L'ARCOBALENO SPUNTÒ

LUI AMMIRANDOLO SE NE INNAMORÒ.

 

FIORELLINO COSA FAI?

NON SEI CONTENTO DEL COLORE CHE HAI?

MA PERCHÈ, PERCHÈ, PERCHÈ?

OGNUNO È BELLO COSÌ COM'È!

MA PERCHÉ PERCHÉ PERCHÉ

OGNUNO È BELLO COSÌ COM'È!

 

L'ARCOBALENO LO ABBRACCIÒ

E DI SETTE COLORI EGLI DIVENTÒ.

ERA STRANO E BUFFO IL FIORELLINO!

E TUTTI GLI FACEVANO IL SORRISINO.

 

FIORELLINO COSA FAI?

NON SEI CONTENTO DEL COLORE CHE HAI?

MA PERCHÈ, PERCHÈ, PERCHÈ?

OGNUNO È BELLO COSÌ COM'È!

MA PERCHÉ PERCHÉ PERCHÉ

OGNUNO È BELLO COSÌ COM'È

OGNUNO È BELLO COSÌ COM'È.

 

COSÌ POI MALE SI SENTÌ

E DI CIÒ CHE AVEVA FATTO SI PENTÌ.

LA LEZIONE AVEVA IMPARATO:

DOVEVA RESTARE COM'ERA NATO.

 

FIORELLINO ORA LO SAI

NON È IMPORTANTE IL COLORE CHE HAI

TU LO SAI LO SAI PERCHÈ

OGNUNO È BELLO COSÌ COM'È!

TU LO SAI LO SAI PERCHÈ

OGNUNO È BELLO COSÌ COM'È.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

IL TOPO CON GLI OCCHIALI

In una libreria dietro agli scaffali
aveva la sua tana un topo con gli occhiali
di giorno dormicchiava, così si nascondeva
nessuno immaginava che lui vivesse lì.

Però quando il libraio di sera andava via,
il topo riaccendeva le luci in libreria
e poi negli scaffali un libro si pigliava
e a leggere iniziava con gran curiosità.

Evviva la lettura! Comincia l’avventura
un sogno ad occhi aperti nel mondo che vuoi tu.

I libri sono ali che aiutano a volare
i libri sono vele che fanno navigare
i libri sono inviti a straordinari viaggi
con mille personaggi l’incontro sempre c’è.

Accadde che il libraio da un po’ andato via
però una certa sera tornò in libreria
il topo con gli occhiali passò un brutto guaio,
ma lui pregò il libraio in lacrime così:

<<Non mi mandare via

da questa libreria

perché io amo troppo

i libri che son qui>>.

I libri sono ali che aiutano a volare
i libri sono vele che fanno navigare
i libri sono inviti a straordinari viaggi
con mille personaggi l’incontro sempre c’è.

I libri sono amici che fanno compagnia
i libri sono sogni di accesa fantasia
i libri son momenti di gioia e commozione
non manca l’emozione che un brivido ti dà.

Il topo con gli occhiali così ebbe il permesso
di stare col libraio e fu un gran successo
sull’uscio del negozio il topo si affacciava
e il pubblico invitava: “Venite tutti qua!”

I libri sono amici che fanno compagnia
i libri sono sogni di accesa fantasia
i libri son momenti di gioia e commozione
non manca l’emozione che un brivido ti dà.

Entrate in libreria

perché vi piacerà!

Entrate in libreria
perché vi piacerà!

Vi piacerà!

 

 Ãtorna su all'elenco dei titoli

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO
Naso di legno, cuore di stagno, burattino,
quando diventerai un bimbo come noi.
Pan di mollica, scansafatiche, dove vai?
Sono un burattino, non mi fermo mai!
Con le mie scarpe di zuppa e pan bagnato,
il vestitino di carta colorato,
farò i dispetti a chi sarà cattivo,
e sarò buono con chi mi dice bravo!
Faccio festa per trenta giorni al mese,
il calendario per me lo sai non ha sorprese,
Natale e Pasqua, Befana e Ferragosto,
sempre domenica è per me,
e se domenica non è,
è festa uguale, lo so; ma perchè per noi no?
Che ne so!
Pinocchio, ma dove vai?
Pinocchio, che cosa fai?
Pinocchio, la fantasia è solo una bugia.
Son piccolino lo so ma mi intrufolo dappertutto,
non ho paura però un po' me la faccio sotto,
sono una peste, dei grandi me ne infischio,
un terremoto farò sennò non provo gusto!
Che confusione laggiù spostatevi che mi impiccio,
io mi diverto di più se termina in un pasticcio,
a lavorare, a scrivere, a studiare,
ci mando gli altri senza me,
io sto in vacanza e sai perchè,
un burattino non può; ma perchè lui non può?
Perchè no!
Pinocchio, ma dove vai?
Pinocchio, che cosa fai?
Pinocchio, la fantasia è solo una bugia.
(musica)
Natale e Pasqua, Befana e Ferragosto,
sempre domenica è per me,
e se domenica non è,
è festa uguale, lo so; ma perchè per noi no?
Perché no!
Naso di legno, cuore di stagno, burattino,
quando diventerai un bimbo come noi.
Pan di mollica, scansafatiche, dove vai?
Sono trottolino, sono piccolino,
Sono un burattino e non mi fermo mai!

Ãtorna su all'elenco dei titoli

A E I O U

 (Milena Mazzini 2010)

RIT.:A E I O U  LE VOCALI SAI ANCHE TU

       A E I O U  SONO CINQUE E NON DI PIù

 

Quante a CI SONO IN SCUOLA

SOLO UNA COME IN VIOLA

quantE E TRA ME E TE

SE LE CONTI SONO TRE.

 

SAI LE VOCALI IN samurai

A U A I     E TU LO SAI

C'è UNA PAROLA CHE TUTTE LE HA

AIUOLE SE TI VA.

 

RIT.:A E I O U  LE VOCALI SAI ANCHE TU

       A E I O U  SONO CINQUE E NON DI PIù

 E A U O I   che pasticcio non così

 U O I E A   al contrario se ti va.

 

Ma che bravO SEI TU

nOn TE LE SCORDI PROPRIO più

Ma che bravO SEI TU

a e i o u

rit.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

LE VOCALI

RIT. A E I O U le vocali stan lassù

         A E I O U le vocali fan cucù.

        A E I O U le vocali stan lassù

         A E I O U le vocali fan cucù.

 Io sono la A, l’alfabeto inizia qua.

Io sono la E, posso stare qui con te.

Dopo vien la I, deve andare a far pipì.

Poi c’è la O, l’ho trovata sul comò.

Infine c’è la U, che la bocca ha sempre insù.

A E I O U le vocali fan cucù.

 RIT. A E I O U le vocali stan lassù

         A E I O U le vocali fan cucù.

        A E I O U le vocali stan lassù

         A E I O U le vocali fan cucù.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

È  NATALE

Rit.: EH OH EH

É NATALE

E NEL CIEL L'ECO SALE

SOGNANTI I GIARDIN, SON LIETI I BAMBIN,

BRUCIA ALLEGRO IL CEPPO DEL CAMIN.

       EH OH EH

       QUANTA NEVE

       VIENE GIÙ BIANCA E LIEVE

       UN PASSERO IN VOL VA IN CERCA DI SOL

       CORRE VERSO CASA IL BOSCAIOL.

 

SPUNTANO LE STELLE AD UNA AD UNA

HANNO I MONTI UN MANTO D'ERMELLIN

SUGLI ABETI SCIVOLA LA LUNA

RINTOCCA A MEZZANOTTE IL CAMPANIL.

 

Rit.: EH OH EH

É NATALE

E NEL CIEL L'ECO SALE

NON NEVICA PIÙ MA TUTTO É CANDOR

 É NATALE ED È FELICE IL CUOR.

 

SPUNTANO LE STELLE AD UNA AD UNA

HANNO I MONTI UN MANTO D'ERMELLIN

SUGLI ABETI SCIVOLA LA LUNA

RINTOCCA A MEZZANOTTE IL CAMPANIL.

 

RIT. 2 VOLTE

 

Ãtorna su all'elenco dei titoli

LE CONSONANTI

Ecco qui le consonanti

sono in tutto sedici suoni

stan cercando le vocali

per poter far le parole:

 

BA BE BI BO BU

DA DE DI DO DU

FA FE FI FO FU

LA LE LI LO LU

MA ME MI MO MU

NA NE NI NO NU

PA PE PI PO PU

RA RE RI RO RU

SA SE SI SO SU

TA TE TI TO TU

VA VE VI VO VU

ZA ZE ZI ZO ZU

CA CO CU CE CI

GA GO GU GE GI

 

poi la H sì...

poi la Q sì sì.

 

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

 

GIRA LA VOCALE

 RIT.:   GIRA GIRA LA VOCALE,

            LE PAROLE PUOI CAMBIARE,

            PUOI GIOCARE CON GLI AMICI

            MA STA' ATTENTO A CIÒ CHE DICI!

            GIRA GIRA LA VOCALE,

            LE PAROLE PUOI CAMBIARE,

            È UNA LETTERA SOLTANTO

            MA TI CAMBIA TUTTO QUANTO.

 

HA UNA PINNA QUEL DELFINO,

HA UNA PENNA QUEL BAMBINO,

EHI, LA PANNA FA INGRASSARE!

GIRA GIRA LA VOCALE...

 

BALLA UN BALLO IN COMPAGNIA

BELLO IL RITMO, FA ALLEGRIA,

CON QUEL BULLO NON BALLARE!

GIRA GIRA … E GIRA GIRA

 

RIT.

 

A E I O U, FORZA GIOCA PURE TU!

I U O A E, DAI CHE TOCCA PROPRIO A TE!

A E I U O COSA DIRE IO NON SO

IUOEA CHI ADESSO GIOCHERÀ?

 

QUANDO FINGO FACCIO FINTA,

QUELLO È FANGO, NON È TINTA!

FUNGO ATOMICO? NON VALE!

GIRA GIRA LA VOCALE...

 

BALLO UN TANGO IN COMPAGNIA,

TINGO I MURI A CASA MIA,

TENGO UN GATTO PER GIOCARE,

GIRA GIRA … E GIRA GIRA

 

CARO È CHI SI FA PAGARE

QUESTO È UN CERO PER PREGARE

TUTTI IN CORO PER CANTARE

GIRA GIRA LA VOCALE

 

BUONE MELE PUOI MANGIARE,

LUNGO IL MOLO PASSEGGIARE:

HAI CAMBIATO DUE VOCALI!

NON IMPORTA, SONO UGUALI!

 

RIT.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

UN ARCOBALENO DI COLORI


RIT. Un arcobaleno di colori

che vola su nel cielo e si tuffa nei cuori,

che dona tanta gioia e felicità

e riempie di coriandoli la nostra città!

 

Rosso come il naso di un buffo pagliaccio,

viola la violetta che mi dai se ti piaccio,

blu è una notte piena di stelle,

giallo come il sole e le frittelle. RIT.

 

Marrone è il tronco di un pino che cresce,

 

rosa il fiocco di una bimba che nasce,

grigio è il nuvolone della bufera,

azzurro come il cielo di primavera. RIT.

 

Bianco come il manto di un agnellino,

verde è l'erba del mio giardino,

arancio è la spremuta per il raffreddore,

nero è quando hai tolto ogni altro colore.

RIT.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

AUTUNNO

SOTTO IL CASTAGNO SPICCA UN FUNGHETTO

OH, OH, OH, COL SUO ROSSO TETTO.

UN UCCELLINO GLI VA VICINO

OH, OH, OH, E POI GLI FA L’INCHINO.

SALVE, FUNGHETTO, COME SEI BELLO

OH, OH, OH, COL TUO GRAN CAPPELLO.

DUNQUE L’AUTUNNO è ARRIVATO

OH, OH, OH, TUTTO è COLORATO.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

L’ULTIMA DANZA DELLE FOGLIOLINE

 L’ULTIMA DANZA DELLE FOGLIOLINE,

COME AQUILONI VOLANO NEL CIEL

DI QUA E DI Là, DI SU E DI G,

SPINTE DAL VENTO VOLANO LASSù.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

ba be bi bo bu

 bi e a

bi e ba be

bi e i ba be bi

bi e o

ba be bi bo

bi e u bu

ba be bi bo bu

 

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

MINUETTO SILLABICO

NOI SIAMO LE SILLABE

VOCALI E CONSONANTI INSIEM

CI ATTACCHIAMO E CI DIVIDIAMO

PER IMPARARE A SILLABAR. (2 VOLTE)

LUNA NASINO NOVE VELIERO

ROMA MANINE NEVE VERRÀ

E CON TUTTE LE PAROLE

A CAPO SI ANDRÀ

CAPO CIPÌ

SOLE MAMÌ

BAMBINO NUVOLA PERÒ

E CON TUTTE LE PAROLE

A CAPO IO ANDRÒ

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

LE DUE PANCIONE

Una volta c'era una P

che parlava con una B

<<Che fatica mi tocca fare

ho una pancia da

trasportare!>>

Una volta c'era una B

che parlava con una P

<<Ed io invece che l'ho doppia

presto il cuore mi

scoppierà!>>

 

RIT.:

P  ha una pancia

B ha due pance

che fatica camminare

no, non sanno come fare

no, non sanno come fare.

P  ha una pancia

B ha due pance

che fatica camminare

no, non sanno come fare

forse qualcuno le aiuterà!

 

Una N che era lì

vicino ad ascoltare

disse:<<Posso io aiutare>>

disse:<<Posso io aiutare>>

Una N che era lì

vicino ad ascoltare

disse:<<Posso io aiutare,

con due gambe ci riuscirò!>>

RIT.

 

N provò con P

e poi provò con B

spingeva e spingeva

ma non ce la faceva

N provò con B

e poi provò con P

spingeva e spingeva

ma dovette lasciarle lì.

 

RIT.

 

Con tre gambe poi arrivò

una M piano piano

e le prese per la mano

e le prese per la mano

Con tre gambe poi arrivò

una M piano piano

e senza più lamenti

vissero tutti felici e contenti.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

ALFABETO

Circa 2 4 6 mila anni fa

fu inventata la scrittura

una bella comodità.

Chi pensava e poi narrava

ricordava la metà

chi scriveva e poi leggeva

soddisfatto era già.

A B C D E F G

H  I  L M N O P

Q R S T U V Z e poi

in tutto son 21

e l'alfabeto eccolo qua!

Ãtorna su all'elenco dei titoli

SCIOGLILINGUA

RIT. Scio scio scio lungo un bel pendio

     scia scia scia con la zia Maria

     sce sce sce, ma la i dov'è?

     Solo in SCIENZA - COSCIENZA e USCIERE c'è

     solo in SCIENZA - COSCIENZA e USCIERE c'è!

A me piace il prosciutto

e lo mangio all'asciutto

lascia liscia una scia

lo sciame che...vola via. RIT.

 

Nel ruscello il pesce guizza

in piscina c'è una biscia

una scimmia nell'ascensore

che non conosce... le ore. RIT.

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 IL SUONO DELLA GN 

Testo classe IV B scuola E. Ferrari

Fiorano Modenese

Musica Franco Fasano   

           Coro: GNA, GNE GNI GNO GNU

                        GNE GNI GNO GNA

                            GNE GNI GNO GNU (2 volte)

 Sol. 1   Li senti questi suoni

            GNA GNE GNI GNO GNU

            Per farli il naso va all’insù

            Se poi ti impegni bene

            Li impari anche tu

            GNA GNE… GNI GNO GNU

 Coro    Cominciamo con la GNA!

 Sol. 1   La pigna, la montagna, l’aula magna, la lavagna

            La cagna, la campagna, la matrigna, la cicogna

            Ma ce ne sono ancora tanti cercali da te

            Che adesso noi cantiamo tutti quelli con la GNE!

 Coro    Le vigne,le castagne, le lasagne, le zampogne

            le lagne, le magagne, le carogne, le menzogne,

Sol. 1   Le prugne, le vergogne e con l’accento sulla E

            Ce n’è soltanto una sai qual è ?

Coro    Bignè ! Bignè ! Bignè, Bignè,  

 Sol. 2   Li senti questi suoni

            GNA GNE GNI GNO GNU

            Per farli il naso va all’insù

            Se poi ti impegni bene

            Li impari anche tu

            GNA GNE… GNI GNO GNU

 Coro    Continuiamo con la GNI!  

 Sol. 2   I sogni, i fabbisogni, i disegni dei compagni

            I ragni, i regni, i cigni, i guadagni negli scrigni

Coro    Ma ce ne sono ancora tanti cercali però

            Perché tra un po’ cantiamo una storiella con la GNO!

Sol. 2   Tra un po’, tra un po’…. Adesso ancora NO!

 Coro    Li senti questi suoni

            GNA GNE GNI GNO GNU

            Per farli il naso va all’insù

            Se poi ti impegni bene

            Li impari anche tu

            Ed ora…C’è la storia dello GNO!

 Sol. 1   È una storia che non so!  

 Coro    Lo gnomo nello stagno

            A Giugno si fa il bagno

            Mettendosi d’impegno

            Lui si tuffa da un macigno

Sol. 2   Poi gioca a tiro a segno

            dando un pugno contro un legno

Coro    e tra un mugugno e un ghigno si trasforma in uno GNU!

Sol. 2   Con GNU… con GNU

            Non ce ne sono più!

 Coro    E con lo gnomo GNU…e con lo gnomo GNU…

            Finisce la canzone  del GNA, GNE GNI GNO GNU

Sol 1    Il suono della GN, con A,E I,O,U

            ormai che l’hai imparato insegnalo anche tu !

Coro    Ormai che l’hai imparato, non te lo scordi più !

 Coro    GNA, GNE GNI GNO GNU

            GNE GNI GNO GNA

            GNE GNI GNO GNU

 

Ãtorna su all'elenco dei titoli

 

Famiglia coniglio

Mamma coniglia di prima mattina

disse ai suoi figli venite a vedere

c'è un cespuglio di gigli fioriti

che par che dica venitemi a pigliar.

RIT.1:Corrono corrono

     saltano saltano

     in un momento son là.

     Morsica morsica

     rosica rosica

     e la piantina fanno sparir.

Babbo coniglio che stava a vegliare

disse ai suoi figli venite ad aiutare

se la paglia riuniamo al meglio

un giaciglio potremo costruir.

RIT.2:Corrono corrono

     saltano saltano

     in un momento son là.

     Pigliano pigliano

     impagliano impagliano

     e il giaciglio fanno così.

Ãtorna su all'elenco dei titoli