Il mostro della lavagna

Testo e musica di Milena Mazzini

cantano gli alunni di I B

 

LEGGI LA STORIA E GUARDA LE ILLUSTRAZIONI

.

TESTO DELLA CANZONE

IL MOSTRO DELLA LAVAGNA

Qui nella scuola, esiste un mostro

che si nasconde sempre nello stesso posto,

se mi avvicino, un po’ si lagna,

perché lui è il mostro della lavagna.

Oh che paura, là non ci entro

di andare a scuola io no, non son contento

rimango a casa, a fare il bravo

ma se non studio poi divento un somaro …

Ecco, adesso, sapete che faccio,

vado armato di molto coraggio

e se paura ancora io avrò

di certo io così la vincerò …

Prendo un gessetto

che sta nel cassetto,

scrivo parole

d’amore e d’affetto,

e l’amicizia di tutta la classe

insieme ai miei compagni gli offrirò.

          Rit. Questo è il mostro della lavagna

                   che balza fuori e viene verso me

                   io lo guardo, gli tendo una mano:

                   sempre insieme resteremo io e te!

 Così d'allora, tutti i bambini

che vanno a scuola non hanno più paura,

or son felici, oh che allegria,

lo strano mostro, fa loro compagnia!

E ogni giorno, con la maestra

le lezioni sembrano una grande festa

e l’imparare con degli amici,

credete a me, rende tutti più felici.

A metà mattina noi facciamo merenda

insieme al mostro che più non spaventa,

gli sbagli e gli errori di ortografia

dalla lavagna son scappati via...

Noi l’alfabeto recitiamo a memoria,

lui nel frattempo ripete la storia,

e se qualcuno fa un po’ il birichino

puoi star sicuro che c’è il suo zampino...

                 Rit. Questo è il mostro della lavagna

                 che balza fuori e viene verso me

                 io lo guardo, gli tendo una mano:

                 sempre insieme resteremo io e te! (2 volte)

 

CLOZE - Il mostro della lavagna PARTE 1

CLOZE - Il mostro della lavagna PARTE 2

 

 

 

 

(TORNA ALLA MAPPA)